Rivoli (Torino)_Comunità Lucignolo_Abitare per Abitarsi

Il progetto nasce dall’incontro tra la Comunità Terapeutica “Lucignolo” e Architettura Senza Frontiere Piemonte Onlus con l’intento di procedere attraverso interventi sostenibili a più livelli (sostenibilità ambientale, economica, sociale), alla nascita di strutture abitative “intermedie”, temporanee, (alloggi supportati) per ex-utenti della Comunità terapeutica di recupero di tossicodipendenti “Lucignolo”.

Il progetto di accompagnamento assume rilevanza pensando ad un suo ampliamento in termini di numero di beneficiari e di aumento delle aree utili, dando ampio spazio alla progettazione con la partecipazione dei soggetti-utenti, in fasi diverse di percorsi terapeutici, consentendo di raccogliere interessanti contributi da coloro i quali hanno potuto essere coinvolti in maniera attiva (progettazione partecipata).

L’idea di una partnership deriva proprio dalla necessità di poter operare, anche da un punto di vista delle modifiche interne, in processi condivisi e di inclusione sociale.

Il progetto ha previsto la formazione di due alloggi ex-novo al primo piano fuori terra, in corrispondenza del sottotetto adibito a deposito, e una sistemazione più funzionale del piano terra che permetta  sia la formazione di un ulteriore alloggio che l’avvicinamento dei locali adibiti a lavanderia comune e deposito. La capienza della struttura aumenta in questo modo di 6 nuovi posti letto per ospitare ex-utenti in uscita dai percorsi terapeutici: alloggi temporanei che facilitano la ripresa dell’autonomia ed il reinserimento lavorativo in un contesto più protetto con un graduale ritorno al mondo esterno.

Accanto al recupero funzionale degli edifici, si sono svolti percorsi formativi che hanno previsto corsi di sicurezza, da bio-decoratore e di bricolage per il recupero di arredi.

Progetto realizzato con il sostegno di: